Archeologia. Tesori del Museo nazionale svizzero 



Novità archeologiche svizzere

Un modulo dell’esposizione presenta le ultime scoperte archeologiche in Svizzera. Da fine aprile 2014 saranno esposti alcuni reperti provenienti dagli scavi nel quartiere di Fraumünster di Zurigo. Le indagini hanno portato alla luce più di 150’000 oggetti e resti di edifici datati tra il VII secolo e l’epoca moderna, tra cui resti delle mura dell’abbazia con l’annesso cimitero o ancora vestigia dell’antica cinta muraria della città. Al Museo nazionale sono esposti frammenti di piastrelle di stufa, statuette di terracotta e frammenti di rosario rinvenuti in un’antica discarica posta presso le mura cittadine. Queste scoperte illustrano la vita quotidiana nel Medioevo intorno all’abbazia di Fraumünster, fondata 1200 anni fa. Gli oggetti sono stati gentilmente prestati dalla città di Zurigo: Stadt Zürich, Amt für Städtebau, Archäologie.

Martello pneumatico in azione. © Stadt Zürich, Amt für Städtebau, Archäologie. Foto: Philipp Bond.
Martello pneumatico in azione. © Stadt Zürich, Amt für Städtebau, Archäologie. Foto: Philipp Bond.

Dettaglio di una piastrella in ceramica per stufe scoperta durante gli scavi nel quartiere di Fraumünster. © Stadt Zürich, Amt für Städtebau, Archäologie. Foto: Philipp Bond.
Dettaglio di una piastrella in ceramica per stufe scoperta durante gli scavi nel quartiere di Fraumünster. © Stadt Zürich, Amt für Städtebau, Archäologie. Foto: Philipp Bond.



English info@snm.admin.ch Italiano Français